Status legale dell’uso della marijuana in alcuni paesi Europei

europa legalizzazione marijuana

Belgio: illegale (ma il governo belga ha iniziato un programma di ricerca volto a stabilirne l’efficacia medica).

Francia: illegale. Per il consumatore sono previste pene fino a un anno di carcere, ma il Ministero della giustizia (a cui sono subordinati i magistrati del pubblico ministero) raccomanda di non avviare procedimenti penali contro consumatori occasionali. Le forze dell’ordine, in caso di flagranza di reato, possono soltanto intervenire a fini dissuasivi.

Germania: depenalizzato il possesso di modiche quantità (entro i 10 grammi).

Italia: illegale, consentito l’uso medico e il consumo personale fino a 5 grammi. Spesso viene penalizzato lo stesso con un articolo n°75, schedatura, fino alla terza ripetizione di essa, prima di procedere con l’arresto e varie analisi specifiche. vedi: Legislazione italiana sulle droghe leggere

Lussemburgo: legali possesso ed uso per scopi medici, purché il consumatore sia adulto e non coinvolga minorenni.

Paesi Bassi: legale, secondo normativa precisa; vedi la voce “Politica dei Paesi Bassi in materia di stupefacenti“.

Polonia: illegale l’importazione, la produzione, la vendita e il possesso. La detenzione è punibile fino a tre anni di reclusione mentre la vendita è condannabile con una pena fino a 10 anni di carcere. La vendita a un minore è un reato punibile da 3 a 15 anni di reclusione.

Portogallo: depenalizzato il possesso dal 2001, la compravendita è un reato.

Regno Unito: illegale (nel 1998 la Camera dei Lord ha raccomandato che la cannabis venisse resa disponibile per uso medico tramite prescrizione. Dopo alcuni test clinici il governo non ha accettato la raccomandazione). Recentemente è stato depenalizzato l’uso personale domestico.

Repubblica Ceca: è legale possedere fino a 15 grammi di marijuana, è anche legale coltivare questa specie vegetale per uso personale. È vietata la vendita.

San Marino: illegale tranne l’uso terapeutico, il partito politico sammarinese San Marino 3.0 in occasione delle elezioni politiche a San Marino del 2012 ha proposto di legalizzare la cannabis e tutte le droghe leggere con un referendum

Spagna: legale la coltivazione a scopo personale, che può avvenire anche in modo collettivo (nei Cannabis Social Club) e il consumo in luoghi privati.

Svizzera: illegali possesso e coltivazione della cannabis sotto forma di stupefacente (THC >1%). Esperimenti di legalizzazione sono stati condotti e vengono condotti in alcuni cantoni. La Svizzera ha votato un’iniziativa popolare per depenalizzare l’uso della canapa il 30 novembre 2008, ma è stata respinta dagli elettori svizzeri con il 63,2% di voti contrari]. Dal 1º gennaio 2012, nei cantoni Vaud, Ginevra, Neuchâtel e Friburgo, è consentito coltivare nella propria abitazione fino ad un numero massimo di 5 piante per persona, ma con un tenore di THC inferiore al 1%, ovvero cannabis light.